Le maire de Bra, Bruna Sibille, en tant que président du «Comité de suivi local sur le réseau routier Asti-Cuneo» coordonné par le maire de Cherasco, Claudio Bogetti, a écrit au Neoministro pour les infrastructures et les transports, Danilo Toninelli, pour demander une réunion dédiée à l'infrastructure.

“Come già hanno fatto i vertici della Regione Piemonte nei giorni scorsi – ha scritto Sibille - noi sindaci siamo a sollecitare il prosegui mento dell'iter della nuova concessione per l’A33 Asti-Cuneo affinché, in forma di cross-financing, consenta la disponibilità delle risorse necessarie per completare il tratto autostradale che da troppi anni resta incompiuto”. Il primi cittadini del territorio chiedono di esaminare insieme al ministro “lo stato attuale del progetto e fissare i prossimi step in modo da condividere modi e tempi per la conclusione dell’opera”.

“E’ necessario – si legge ancora nella lettera - offrire ai viaggiatori un tracciato completo che abbia davvero una ricaduta positiva sulla viabilità complessiva di un territorio da troppi anni penalizzato in termini di infrastrutture. Per decenni abbiamo subito le inevitabili ricadute di questa mancanza sul tessuto economico-produttivo, sull’indotto turistico, nonché sulla stessa qualità di vita dei cittadini che abitano centri attraversati dal traffico veicolare e dai mezzi pesanti che non possono usufruire di un collegamento completo tra due capoluoghi di provincia come Asti e Cuneo che sia pienamente interconnesso con la rete viaria del territorio”. (ea)

Info: Ville de Bra - Secrétariat du maire

tel. 0172.438261– sindaco@comune.bra.cn.it

Bra: les maires demandent au ministre une réunion sur At-Cn
“Per condividere i prossimi step di completamento dell’opera”

Le maire de Bra, Bruna Sibille, en tant que président du «Comité de suivi local sur le réseau routier Asti-Cuneo» coordonné par le maire de Cherasco, Claudio Bogetti, a écrit au Neoministro pour les infrastructures et les transports, Danilo Toninelli, pour demander une réunion dédiée à l'infrastructure.

“Come già hanno fatto i vertici della Regione Piemonte nei giorni scorsi – ha scritto Sibille - noi sindaci siamo a sollecitare il proseguimento dell'iter della nuova concessione per l’A33 Asti-Cuneo affinché, in forma di cross-financing, consenta la disponibilità delle risorse necessarie per completare il tratto autostradale che da troppi anni resta incompiuto”. Il primi cittadini del territorio chiedono di esaminare insieme al ministro “lo stato attuale del progetto e fissare i prossimi step in modo da condividere modi e tempi per la conclusione dell’opera”.

“E’ necessario – si legge ancora nella lettera - offrire ai viaggiatori un tracciato completo che abbia davvero una ricaduta positiva sulla viabilità complessiva di un territorio da troppi anni penalizzato in termini di infrastrutture. Per decenni abbiamo subito le inevitabili ricadute di questa mancanza sul tessuto economico-produttivo, sull’indotto turistico, nonché sulla stessa qualità di vita dei cittadini che abitano centri attraversati dal traffico veicolare e dai mezzi pesanti che non possono usufruire di un collegamento completo tra due capoluoghi di provincia come Asti e Cuneo che sia pienamente interconnesso con la rete viaria del territorio”. (ea)

Info: Ville de Bra - Secrétariat du maire
tel. 0172.438261– sindaco@comune.bra.cn.it