Centrale unica di committenza

stemma CUC

 

L'art. 33, comma 3-bis del D.Lgs. 163/2006 e ss.mm.ii. dispone che: "I Comuni non capoluogo di provincia procedono all'acquisizione di lavori, beni e servizi nell'ambito delle unioni dei comuni di cui all'articolo 32 del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267, ove esistenti, ovvero costituendo un apposito accordo consortile tra i comuni medesimi e avvalendosi dei competenti uffici anche delle province, ovvero ricorrendo ad un soggetto aggregatore o alle province, ai sensi della legge 7 aprile 2014, n. 56. In alternativa, gli stessi Comuni possono acquisire beni e servizi attraverso gli strumenti elettronici di acquisto gestiti da Consip S.p.A. o da altro soggetto aggregatore di riferimento. L'Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture non rilascia il codice identificativo gara (CIG) ai comuni non capoluogo di provincia che procedano all'acquisizione di lavori, beni e servizi in violazione degli adempimenti previsti dal presente comma."

 

I Comuni di Bra, Baldissero d'Alba, Canale, Cherasco,  Montà, Monticello d'Alba, Sanfrè, Santa Vittoria d'Alba, Sommariva Perno, hanno aderito alla Centrale unica di committenza come da convenzione approvata dai rispettivi Consigli comunali.

 

Documenti:

Bandi
Esiti

 

Contatti:

Comune capofila: Comune di Bra - Piazza Caduti per la Libertà, 14 - 12042 Bra (Cn)

Pec: comunebra@postecert.it
posta: cuc@comune.bra.cn.it

Dirigente: Claudio Chianese

telefoni: 0172.438216 – 0172.438125 – 0172.438118

Non ci sono articoli in questa categoria. Se si visualizzano le sottocategorie, dovrebbero contenere degli articoli.