Notizie Home

Rinnovati dalla Giunta comunale di Bra i contributi per coloro che decideranno di alimentare a gas (metano o Gpl) le loro vetture più vecchie. Si protrae quindi la possibilità per i braidesi, proprietari di automobili immatricolate dal primo gennaio 1988 al 31 dicembre 2000, di usufruire del contributo comunale di 200 € per ogni trasformazione, importo che andrà ad aggiungersi allo sconto praticato sull'installazione da parte delle due officine convenzionate, commisurato al tipo di impianto ed alle caratteristiche dell'automobile.

Anche i due musei civici di Bra, il “Craveri” di storia naturale e il “Palazzo Traversa” per archeologia, storia ed arte, saranno inseriti nel circuito “Langhe e Roero Card 2005”. L'iniziativa, promossa dall'associazione “Turismo in Langa”, prevede la realizzazione di una tessera valida trenta giorni che offra agevolazioni nei servizi turistici e l'ingresso in musei e castelli del territorio.

Dal dicembre 2004 si sta realizzando sul territorio di Bra ed Alba il progetto “Eleutheria - Percorsi di inclusione sociale e lavorativa”, promosso dalle amministrazioni comunali dei due centri e gestito dal Consorzio Cis (Compagnia di Iniziative Sociali), inserendosi all’interno del Piano operativo 2004 del Gol (Gruppo Operativo Locale di Alba e Bra). Quest'ultimo è un tavolo permanente di concertazione e coinvolge i diversi soggetti che sul territorio si occupano, a vario titolo, di temi quali l’esecuzione della pena e il reinserimento socio-lavorativo di persone soggette a misure limitative della libertà.

Nell'ambito dell'assemblea annuale del movimento delle Città Slow, che si è tenuta nei giorni scorsi a Levanto (Sp), si è discusso anche di quale potrà essere la presenza dell'associazione a Bra, nell'ambito della prossima edizione di Cheese che si terrà nel mese di settembre. Nel meraviglioso scenario delle Cinque Terre, i delegati dei Comuni che hanno aderito all'associazione presieduta da Roberto Angelucci (sindaco di Francavilla al Mare) hanno discusso di tutti i prossimi impegni che attendono il movimento delle città del buon vivere.

Anche dalle bollette dell'acqua potabile di Bra sparisce la voce del “consumo minimo garantito”. La società che gestisce il servizio del ciclo idrico, la Tecnoedil (gruppo Egea), ha comunicato in Municipio le modalità con le quali questa tariffazione, che prevedeva il pagamento di un minimo garantito di acqua potabile (seppur a prezzi agevolati agevolata) indipendentemente dai consumi, andando così a pesare soprattutto su chi effettua pochi consumi o sulle seconde case, sparirà dalle bollette dei braidesi.