Crowdfunding civico

Notizie Home

Consigli e suggerimenti, utili soprattutto per anziani ed altre categorie di persone (come bambini o gestanti), per affrontare anche le giornate più calde ed afose collegandosi con il sito internet del Comune di Bra.

Si sta per concludere il terzo anno di attività di “Abracadabra”, il servizio di Asilo nido “a tempo” ideato e gestito dalla Città di Bra in collaborazione con l’associazione Arci Bra. Essendo "Abracadabra" un babyparking, le fasi della giornata sono organizzate in modo tale che i bimbi possano inserirsi in modo naturale nel gruppo, indipendentemente dall'ora di arrivo o dalla durata della permanenza.

La Presidenza del Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministero dell'Interno, ha voluto concedere a Bra un diploma di benemerenza ed una medaglia per l'opera e l'impegno prestati nell'emergenza alluvionale dell'ottobre e novembre 2000.

Questa mattina, mercoledì 7 luglio 2004, il Sindaco di Bra Camillo Scimone ha incontrato il dottor Francesco Morabito, direttore generale dell'Azienda sanitaria locale n. 18 Alba-Bra. Nel corso di un breve ed informale incontro sono stati sviluppati diversi temi legati al futuro della programmazione sanitaria del territorio albese e braidese.

In particolare, sono stati affrontati alcuni argomenti che coinvolgeranno ad ogni livello i diversi operatori che svolgono la loro attività nel campo sanitario. Attenzione particolare è stata riservata ai servizi erogati dall'Ospedale Santo Spirito di Bra, cui il dottor Morabito ha assicurato la massima attenzione da parte dell'azienda territoriale.

Servirà per formare la graduatoria cui attingere supplenze e contratti a tempo determinato

C'è tempo sino a sabato 31 luglio 2004 per quanti desiderano presentare la propria candidatura per partecipare ad una prova selettiva pubblica, necessaria a stilare la graduatoria cui attingere in caso di supplenze ed assunzioni a tempo determinato di educatori per l'Asilo Nido comunale di Bra. Potranno presentare domanda coloro che sono in possesso di un diploma di scuola media superiore (maturità) e dell'attestato di specializzazione professionale di “Educatore prima infanzia” riconosciuto dalla Regione Piemonte.