Notizie Home

C'è tempo dall'11 aprile sino alle 12:45 di venerdì 3 giugno 2005, per presentare la domanda che permetterà di ottenere i contributi regionali che aiutano nel pagamento dell'affitto. E' quanto prevede un bando dell'amministrazione torinese di piazza Castello, destinato ad aiutare tutti i residenti piemontesi con bassi livelli di reddito ma che devono sobbarcarsi mensilmente l'onere di canoni di affitto consistenti.

Con tanto pubblico lungo le vie di Bra, una bella giornata di sole e molto interesse anche verso le iniziative collaterali, la tradizionale Fiera di pasquetta di Bra, non ha mancato neppure quest'anno di riservare un interessante momento per fare il punto sulla situazione della zootecnia nel territorio. Ad accogliere visitatori ed espositori della centotrentunesima edizione della rassegna anche una colazione tradizionale, con salsiccia di Bra e Arneis, oltre alla possibilità di compiere una visita guidata nelle cascine per conoscere meglio l'intera filiera della produzione delle carni.

Dopo le quattro domeniche senz’auto a Bra, è tempo dei primi bilanci in merito al rispetto dell’ ordinanza. Sono stati oltre un centinaio i verbali redatti a carico di automobilisti che hanno transitato nonostante fosse vietato. La zona dove il divieto è stato meno rispettato è l’Oltreferrovia; bene il centro anche se non sono mancate le sanzioni anche in questa zona soprattutto nella parte alta della città (via Craveri e vie limitrofe) e nella zona a ridosso di piazza Giolitti (via Mercantini, via Umberto, via Verdi).

Conoscere da vicino le università del Piemonte per poter, più consapevolmente, scegliere la facoltà più consona alla fine delle scuole superiori. Questo l'obiettivo di “SpaziOrientamento”, il progetto promosso dalla Città di Bra, in collaborazione con le dirigenze scolastiche e la Provincia di Cuneo, a favore degli studenti delle ultime due classi delle superiori cittadine. Per quattro pomeriggi, nel mese di aprile 2005, gli studenti raccoglieranno preziose informazioni circa il panorama dell’offerta formativa universitaria in Regione, partecipando ad interventi curati da referenti di ciascuna facoltà.

E' diventato oramai un punto di riferimento fondamentale per la difesa dei diritti dei consumatori a Bra. Nel corso del 2004 lo sportello, gestito alternativamente dalle tre associazioni dei consumatori presenti in città (Movimento consumatori, Adiconsum e Federconsumatori), ha affrontato oltre trecento casi, confermando il trend di attenzione delle precedenti stagioni.