Notizie Home

Sarà la nuova concessionaria del servizio di raccolta rifiuti nel Comune di Bra, la ditta Sea di Torino, ad occuparsi dello spartimento e sgombero neve nell'inverno oramai alle porte. Lo ha deciso la Giunta comunale della città della Zizzola nella sua ultima seduta, prevedendo una spesa complessiva di circa novantamila euro, parte della quale destinata ai contoterzisti che opereranno, come avvenuto anche negli anni passati, con mezzi propri.

Mancano ancora circa due chilometri e mezzo affinché la tangenziale di Bra, inaugurata nel 1998, possa congiungersi con la statale 231 in direzione Fossano-Cuneo. Se non vi saranno intoppi nei prossimi mesi, ciò potrà avvenire entro il 2006. Questi i tempi prospettati all'assessore ai Trasporti della Città di Bra, Roberto Russo, dal direttore compartimentale dell'Anas per il Piemonte e la Valle d'Aosta, l'ingegner Vincenzo Perra, nell'ambito di un incontro sulla tangenziale braidese che ha coinvolto anche gli assessori ai Lavori pubblici, Francesco Guida, e al patrimonio, Giuseppe Rosciano, dell'Amministrazione provinciale. La procedura per l'appalto dell'intervento è già partita, per concludersi ad inizio 2005. Da quella data, entro sei mesi, inizieranno i lavori che dovranno essere realizzati in un anno solare, con il collegamento tra la statale e la tangenziale già nel corso del 2006.

Saranno i principi contenuti nella nuova Costituzione europea, sottoscritta in Campidoglio lo scorso 29 ottobre dai capi di Stato dei venticinque Paesi membri dell'Ue, al centro del pomeriggio di dibattito in programma a Bra sabato 20 novembre 2004. Alle ore 16, nella sala conferenze del Centro Polifunzionale Culturale “Giovanni Arpino” di largo Resistenza, la rete Eussor ha organizzato un incontro nell'ambito di “1000 dibattiti per l'Europa”, iniziativa partita su proposta dei presidenti del Parlamento e della Commissione europea per discutere localmente dei temi del trattato di Roma.

Prenderà il via sabato 20 novembre 2004, a Bra, il corso di “improvvisazione jazz” tenuto dal professor Giuseppe Bima nell'ambito delle attività del Civico istituto musicale “Adolfo Gandino”. Le lezioni che comporranno il percorso formativo, cercando di far emergere le potenzialità dei partecipanti nel coniugare tecnica e capacità di improvvisazione, saranno quindici e si terranno durante tutto l'arco dell'anno scolastico 2004/2005.

Anche un piccolo gesto può contribuire a raggiungere grandi risultati. La Rete dei Comuni solidali, l'associazione che raggruppa oltre cento Comuni lungo la Penisola, tra i quali Bra, allo scopo di raccogliere le esperienze di cooperazione internazionale attuate dagli enti locali nazionali, ha organizzato una “Lotteria della solidarietà” per finanziare le attività di sensibilizzazione e di intervento sui temi della cooperazione internazionale.