Notizie Home

Incentivare sempre di più la raccolta differenziata del verde e dell'organico a Bra, mettendo a disposizione dell'utenza speciali cassonetti per imparare ad eseguire correttamente il “compost”. E' quanto previsto dal “Progetto Offerta”, ideato dalla società appaltatrice del servizio di raccolta rifiuti, la ditta Sea, che ha disposto una fornitura promozionale di centoventi compostiere all'Amministrazione comunale, la quale avrà la facoltà di assegnarle in comodato d'uso a coloro che ne faranno richiesta.

Nella città che per tutta l'estate sarà “Bra città della musica”, torna la grande tradizione della musica folk, con tre eccezionali concerti nei giovedì di luglio. E' la proposta de “I ritmi del mondo e delle culture” che, ad anni di distanza dalla prima edizione del celebre “Canté j'euv” che riportò a Bra l'attenzione sul legame tra musica, cultura e territorio, porterà nuovamente in una delle piazze principali della città, la centralissima piazza Caduti per la Libertà, le note del mondo e della tradizione con tre appuntamenti con il sirtaki dei Sirtos, i canti e balli di sardegna dei Su Masu e la “new wave Bhangra” degli Achanak.

Nella mattinata di venerdì 17 giugno in via Marconi a Bra, nei pressi della piazza Valfrè di Bonzo, si sono scontrate una Alfa Romeo 147 condotta da B.C. ed una Citroen Saxo condotta da S.O.. L'incidente ha avuto come unica conseguenza dei danni materiali per i veicoli coinvolti, ma siccome i conducenti non sono riusciti ad accordarsi, hanno chiesto l'intervento di una Pattuglia della Polizia Municipale di Bra.

Giunti oltre la metà del 2005 è già possibile tracciare un primo bilancio circa gli incidenti stradali accaduti nei primi sei mesi dell'anno sul territorio di Bra, tra quelli che hanno visto l'intervento degli agenti della Polizia Municipale. Il calo rispetto al 2004 è notevole: nei primi sei mesi di quest'anno sono stati rilevati dalle Pattuglie della Polizia Municipale 38 incidenti, di cui 16 con feriti, mentre nello stesso periodo dello scorso anno furono 64. Tra le cause che hanno contribuito alla riduzione dei sinistri, sicuramente l'entrata in vigore della “patente a punti” anche perché in altre tipologie di violazioni, quali il passaggio con il rosso, l'uso del telefono al volante, il mancato allacciamento delle cinture e la velocità elevata, non hanno accennato a riduzioni. Inoltre va ricordato anche come in molte intersezioni pericolose del territorio comunale sono state installate rotatorie, è migliorata l'illuminazione pubblica e alcune strade sono state riasfaltate, facendo in modo da rendere più sicura la circolazione. Non va dimenticato il contributo delle forze dell'ordine che, con la loro presenza sulle strade ma anche con numerosi posti di controllo, hanno cercato di prevenire e reprimere i comportamenti meno responsabili.

E' dalla conoscenza e dalla valorizzazione degli angoli meno noti dell'espressione artistica cittadina che è possibile comprendere appieno il reale valore dei tesori in esse custoditi. E' partendo da questo assunto che la Città di Bra in collaborazione con il Comitato per il recupero della Cappella del Santo Rosario, l'associazione che si è distinta in questi anni per la riscoperta e la valorizzazione del patrimonio artistico cittadino, hanno negli anni partecipato ai bandi regionali per una catalogazione dei beni artistici presenti su facciate di case di proprietà privata presenti in città.