Crowdfunding civico

Notizie Home

Novità per gli immobili di proprietà dell'Amministrazione comunale di Bra. Nella seduta di ieri, martedì 16 novembre 2004, la Giunta comunale ha deciso di affidare ai tecnici della Ripartizione Lavori pubblici comunale, diretta dall'architetto Giovanni Galletto, il compito di realizzare la progettazione di alcuni interventi destinati a mantenere in buona efficienza alcuni edifici pubblici.

C'è anche Bra nel nuovo consiglio di amministrazione dell'associazione di promozione turistica “Le terre dei Savoia”. Seppure l'adesione formale dell'Amministrazione comunale della città della Zizzola avverrà solo il prossimo anno, l'assessore braidese alle Risorse culturali ed al Turismo, Michelino Davico, è entrato a far parte del cda presieduto da Giovanni Quaglia, che ha in Evelina Christillin il suo presidente onorario ed in Umberto Pecchini l'amministratore delegato.

Prenderà il via sabato 20 novembre 2004, a Bra, il corso di “improvvisazione jazz” tenuto dal professor Giuseppe Bima nell'ambito delle attività del Civico istituto musicale “Adolfo Gandino”. Le lezioni che comporranno il percorso formativo, cercando di far emergere le potenzialità dei partecipanti nel coniugare tecnica e capacità di improvvisazione, saranno quindici e si terranno durante tutto l'arco dell'anno scolastico 2004/2005.

Durante gli ultimi giorni sono stati intensificati i controlli sulla velocità effettuati dalla Polizia Municipale di Bra nelle principali via cittadine tramite l'utilizzo dell'autovelox e del telelaser in dotazione al Corpo. Parecchi i verbali contestati a coloro che non rispettavano il limite e a due conducenti è stata ritirata la patente poichè sorpresi a circolare ad una velocità superiore a 40 Km/h rispetto al limite di 50 Km/h.Inoltre a due altri automobilisti è stata ritirata la carta di circolazione in quanto non avevano sottoposto alla revisione il proprio autoveicolo.

Mancano ancora circa due chilometri e mezzo affinché la tangenziale di Bra, inaugurata nel 1998, possa congiungersi con la statale 231 in direzione Fossano-Cuneo. Se non vi saranno intoppi nei prossimi mesi, ciò potrà avvenire entro il 2006. Questi i tempi prospettati all'assessore ai Trasporti della Città di Bra, Roberto Russo, dal direttore compartimentale dell'Anas per il Piemonte e la Valle d'Aosta, l'ingegner Vincenzo Perra, nell'ambito di un incontro sulla tangenziale braidese che ha coinvolto anche gli assessori ai Lavori pubblici, Francesco Guida, e al patrimonio, Giuseppe Rosciano, dell'Amministrazione provinciale. La procedura per l'appalto dell'intervento è già partita, per concludersi ad inizio 2005. Da quella data, entro sei mesi, inizieranno i lavori che dovranno essere realizzati in un anno solare, con il collegamento tra la statale e la tangenziale già nel corso del 2006.