Crowdfunding civico

Ultime Home

Il bilancio consolidato GAP (Gruppo amministrazione pubblica) 2017, il DUP (Documento Unico di Programmazione) per il triennio 2019/2021 e la ratifica di due variazioni al bilancio di previsione saranno all’attenzione del prossimo Consiglio comunale di Bra, convocato dal presidente Biagio Conterno il giorno 24 settembre 2018, alle 16 nella sala “Achille Carando” del Palazzo Municipale. Durante la seduta, i consiglieri discuteranno anche indirizzi e schema di convenzione relativi all’affidamento del servizio di tesoreria del Comune per i prossimi cinque anni e la fusione per incorporazione delle partecipate Sipi Srl e Siiar Srl in Sisi Srl. Sarà possibile seguire il consiglio comunale in diretta streaming sul sito www.comune.bra.cn.it (QUI il link diretto) e, dal giorno successivo, in differita sul canale You Tube “Comune di Bra”. (em)

Partirà nelle prossime settimane il monitoraggio delle molestie olfattive nel centro abitato di Bra. L’analisi, per la quale si richiede la collaborazione volontaria di 30 abitanti residenti nelle aree definite dall’avviso pubblico, è stata definita – come richiesto dalle disposizioni regionali - in sede di un tavolo di confronto a cui hanno partecipato il Comune di Bra, l’Arpa Piemonte e l’Asl Cn2, a seguito di segnalazioni di odori molesti, genericamente definibili “di tipo chimico”, in alcune aree del centro.

Prenderanno il via a metà settembre (presumibilmente il 17, ferme restando le ultime verifiche tecniche) i lavori in via Cherasco a Bra, operati dalla società Scr Piemonte in collaborazione con la Provincia di Cuneo, ente proprietario del tratto di strada. L’intervento, dalla durata prevista di circa due mesi e mezzo, riguarderà l’ampliamento e il consolidamento della carreggiata della provinciale 661, a partire dal termine della discesa di Bra e fino al cavalcavia ferroviario di Cherasco.

Da trent’anni il Comune di Bra e la svizzera Spreitenbach sono unite da un gemellaggio che sancisce ufficialmente i rapporti di amicizia tra le due città. Il “compleanno” del gemellaggio sarà festeggiato con una cerimonia ufficiale in programma venerdì 7 settembre 2018 alle 18 nel cortile di Palazzo Mathis alla presenza di una delegazione proveniente dalla svizzera, insieme ai rappresentanti delle istituzioni locali di ieri e di oggi e a tutti coloro che vorranno unirsi all’evento.


A seguire, sotto l’ala di corso Garibaldi, alle 20 sarà servita una cena (menù a 25 euro, su prenotazione) con piatti ispirati alle città e i paesi che hanno dei rapporti di gemellaggio e di amicizia con Bra. Oltre a Spreitenbach, infatti, Bra è gemellata anche con la cittadina tedesca Weil der Stadt, con Corral de Bustos (Argentina), San Sosti (Cosenza), Gualdo Tadino (Perugia) e ha stretto “patti di amicizia” e accordi con Badalucco (Imperia), con il comune francese di Saint Pons (Francia) e con la contea cinese di Yongchang.

Quello con Spreitenbach è il legame più longevo, nato alla fine degli Anni ‘80 su iniziativa dell’allora sindaco Piero Cravero e dell’amico svizzero Aldo Steiger. Il gemellaggio è stato formalizzato il 21 ottobre 1988 accompagnato, allora e negli anni a venire, da diversi viaggi e occasioni di confronto culturale, sociale, sportivo ed economico e di scambio tra gli amministratori, i cittadini e le associazioni braidesi e gli “amici” svizzeri. Spreitenbach, cittadina del cantone di Argovia di lingua tedesca, è abitata da circa 11 mila persone e si trova poco distante da Zurigo e da Baden.

La serata dedicata a celebrare il tentennale dell’amicizia tra Bra e Spreitenbach si chiuderà con l’arrivo della folkloristica “Carovana Balacaval” in piazza XX Settembre, alle 21,30, in concomitanza con il concerto dei Drega (swing manouche) per l’apertura del Festival degli artisti di strada che accompagna il weekend della festa patronale di Bra. (ea)

Info: Città di Bra – Ufficio turismo e manifestazioni
Tel. 0172.430185 – turismo@comune.bra.cn.it

E’ stato pubblicato dal Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale il bando di concorso per la selezione di 1.168 volontari da impiegare in progetti di Servizio Civile Nazionale nella Regione Piemonte. Tra i tanti progetti in fase di attivazione, i giovani tra i 18 e i 28 anni di età potranno scegliere di mettersi in gioco per uno degli undici inserimenti disponibili negli uffici del Comune di Bra. In particolare, ci si può candidare per due progetti: “Bra Experience”, che intende valorizzare la storia e la cultura del territorio braidese, potenziando i servizi museali e culturali (previsti sette volontari, di cui due in Ufficio Turistico, due al Museo Craveri, uno a Palazzo Traversa e due alla Biblioteca civica “Arpino”) e “Sharing Community”, che opera nell’ambito delle politiche giovanili attraverso interventi di informazione, animazione ed aggregazione (previsti quattro volontari, di cui due all’Ufficio Informagiovani e due al Centro di Aggregazione Giovanile).

Nel contesto di un’“alleanza scuola famiglia” fondamentale per garantire ai bambini e ai ragazzi un progetto educativo e formativo di qualità, le scuole braidesi, con l’Assessorato all’istruzione e la Consulta comunale delle famiglie propongono il “Settembre pedagogico 2018” con due appuntamenti rivolti a genitori e docenti.

In evidenza