Ultime Home

Si riunisce giovedì 28 marzo 2019 alle 17.30, il consiglio comunale di Bra convocato dal presidente Biagio Conterno in sala “Achille Carando”, al piano terreno del palazzo municipale. All’ordine del giorno, dopo le interrogazioni e due proposte di mozioni, ci saranno una variante parziale e una semplificata al Piano Regolatore generale comunale, le linee di indirizzo del Piano Urbano della Mobilità Sostenibile e un provvedimento relativo a procedimenti abitativi edilizi. Durante la seduta si discuterà inoltre dell’acquisizione a titolo gratuito di un terreno per l’alloggiamento di un nuovo pozzo, del nuovo regolamento per la stipulazione dei contratti e dell’accorpamento al Demanio stradale di porzioni di strada utilizzata ad uso pubblico. Sarà possibile seguire il Consiglio comunale in diretta streaming sul sito www.comune.bra.cn.it (link diretto: https://bit.ly/2AzMVWm) e, successivamente, in differita sul canale You Tube del Comune di Bra. (em)

Nella mattinata di martedì 19 marzo 2019 tanti studenti delle scuole braidesi si sono riuniti in piazza Falcone e Borsellino per partecipare alla 24° “Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie”, promossa dall’associazione “Libera”.


Insieme al sindaco e a diversi rappresentanti della giunta e del consiglio comunale, delle forze dell’ordine e delle associazioni cittadine e alla referente provinciale di “Libera - Associazioni, nomi e numeri contro le mafie”, Valentina Sandroni, i ragazzi hanno letto centinaia di nomi di persone uccise dalle organizzazioni mafiose e criminali in tutta Italia. L’evento, che si rinnova ogni anno nella piazza-area giochi dedicata ai giudici Falcone e Borellino, ha come obiettivo quello di sensibilizzare i più giovani e tutta la cittadinanza alla cultura della legalità e sottolineare l’impegno di chi combatte quotidianamente la criminalità organizzata. 

 

 

Info: Città di Bra – Ufficio Pace
Tel. 0172.412283 – scuoladipacedibra@gmail.com

L’estate sembra ancora lontana ma la Colonia Marina di Bra in Laigueglia è in pieno fermento con migliorie e adeguamenti per poter accogliere i clienti questa estate. Da quest’anno la gestione è in capo alla Cooperativa Progetto Emmaus.

Eliminazione di tre passaggi a livello, realizzazione di nuove strade in comune di Bra e completamento della copertura dei binari sulla linea Alba-Bra.

Livello allerta attuale, aggiornato come da "semaforo antismog" di Arpa Piemonte e Regione Piemonte:

 

 

 

L'ordinanza, il protocollo operativo, la mappa delle aree percorribili e tuutte le informazioni sulle misure antismog e i relativi livelli di allerta sono pubblicati alla pagina "Limitazioni antismog" della sezione "Ambiente" (link diretto)

L’approvazione del bilancio di previsione finanziario per il triennio 2019-2021 è stata uno dei temi centrali del consiglio comunale di Bra, riunitosi ieri sera (20 dicembre 2018) nella sala Achille Carando del Palazzo Municipale. Una discussione che è stata preceduta dalla mozione d’ordine proposta dal consigliere Claudio Allasia (Movimento Cinque Stelle) e condivisa dai consiglieri Davide Tripodi e Sergio Panero (Bra Domani), già firmatari di una analoga richiesta inoltrata nelle scorse settimane al presidente e ai capigruppo, volta a contestare la mancata completezza dei documenti depositati a conoscenza dei consiglieri e a richiedere il rinvio dell’adunanza per affrontare le tematiche di bilancio, viste le tempistiche di convocazione e il conseguente scarso tempo utile per approfondire la relativa documentazione. In merito, il presidente Biagio Conterno ha ribadito il rispetto della normativa, avallato anche da parere legale già inviato ai proponenti. A seguito di votazione sull’ammissibilità, la mozione d’ordine è respinta dal Consiglio comunale, con prosecuzione dell’esame delle delibere finanziarie.

Allegati:
Scarica questo file (PRESENTAZIONE BILANCIO 2019.pdf)PRESENTAZIONE BILANCIO 2019.pdf[Le slide di presentazione del bilancio previsionale 2019-2021]131 kB

In evidenza

  • Le ultime notizie

    Linea diretta con il Palazzo comunale.  

  • Info rifiuti: i contatti dell'Ecosportello

      Si ricorda che per tutte le informazioni inerenti i rifiuti e il servizio di igiene urbana e per la consegna dei kit per la differenziata, è attivo l'Ecosportello. L'ufficio, con accesso da piazza Caduti per la Libertà oppure dal cortile di Palazzo Garrone, è aperto tutte le mattine dal lunedì al sabato dalle 8.30 alle 12.30, oltre ai pomeriggi del martedì (13.30 – 17) e del giovedì (15 – 18.30). L’Ecosportello è raggiungibile telefonicamente al numero 0172.201054 o, via mail, all’indirizzo: ecosportello@strweb.biz.

  • Servizi Socio Assistenziali

    E' stata formalizzata la gestione associata in convenzione dei servizi socio-assistenziali tra i Comuni di Bra (ente capofila), Ceresole d’Alba, Cherasco, La Morra, Narzole, Pocapaglia, Sanfrè, Santa Vittoria d’Alba, Sommariva del Bosco, Sommariva Perno e Verduno. In questa sezione del sito web tutti i riferimenti relativi alle aree di intervento, alle sedi territoriali e ai contatti. 

  • BDAP - Banca Dati Amministrazioni Pubbliche: link parte lavori

     E' possibile accedere alle informazioni che il nostro Comune ha inviato alla BDAP (Banca Dati delle Amministrazioni Pubbliche del Ministero dell’Economia e delle Finanze) ai sensi del dlgs 229/2011 e secondo le modalità previste dal DM 26/02/2013.  Di seguito il link del Comune di Bra per accedere allla BDAP: Comune di Bra/BDAP .      

  • ZTL centro storico: i moduli per l'accesso

    Stanno per partire i controlli mediante telecamere dei varchi di accesso alla Ztl del centro storico. Residenti, titolari di posti auto, lavoratori ed altri soggetti che secondo la relativa ordinanza possono accedere all'rea, dovranno comunicare al comando di Polizia municipale i dati dei propri veicoli. I moduli per richiedere l'accesso.

  • Obbligo di pulizia di fossi e strade private

    Un'ordinanza comunale impone la pulizia di fossi e strade private ai proprietari di edifici e terreni prospicenti strade comunali o vicinali. Il motivo: impedire il ristagno di acqua sulla strada e il regolare deflusso. La sanzione può arrivare fino a 500 euro. La notizia.