Notizie Home

Si conclude con una mostra collettiva che sarà visitabile dal 3 al 9 giugno 2017 il progetto di arte-terapia realizzato dalle scuole superiori di Bra in collaborazione con il museo civico di archeologia, storia e arte di Palazzo Traversa.

Continua ininterrottamente l'operazione della Polizia Municipale di Bra denominata "193" dal nome dell'articolo del codice della strada che punisce coloro che circolano senza la prescritta copertura assicurativa.

In occasione dell’evento che il Comune dedica alla mobilità sostenibile “Cambia marcia, usa la testa”, Bra ospita la chiusura del festival Circonomìa. “Siamo onorati di ospitare questo appuntamento – commentano il sindaco di Bra, Bruna Sibille e il vicesindaco con delega alla Mobilità sostenibile Massimo Borrelli e l’assessore all’Ambiente, Sara Cravero e proseguono: “Bra per due giorni sarà un grande laboratorio a cielo aperto per riflettere su temi che hanno pertinenza locale e globale”. L’evento braidese conclude il ciclo di incontri “itineranti” che vede tra i protagonisti l’economista francese Jacques Attali, il giornalista e regista Walter Veltroni e che venerdì 26 maggio 2017 farà tappa anche all’Università di Pollenzo per un seminario dal titolo “Economia circolare, nuovo paradigma del produrre e del consumare: il ruolo dell’informazione”.

Mentre la città di Bra dedica già la giornata di sabato 27 maggio 2017 alla mobilità sostenibile, con workshop tematici in via Cavour e attività rivolte ai ragazzi nel pomeriggio, domenica 28 maggio 2017 alle 11,30 in via Principi di Piemonte si terrà il convegno “Tra sviluppo locale e globalizzazione: la mobilità sostenibile proietta Bra in Europa”: parteciperanno il sindaco braidese Bruna Sibille e Francesco Balocco, assessore ai Trasporti della Regione Piemonte. A dialogare con loro ci sarà Anna Donati dell’Alleanza per la Mobilità Dolce e Roberto Maldacea, direttore Nev Mobility Europe e presidente Euromobility. Modereranno l’incontro Francesco Ferrante e Roberto Della Seta (Legambiente). Tutti gli intervenuti potranno dare un contributo al Manifesto di Bra per la Mobilità Sostenibile. Fin dal mattino in città saranno proposte attività sportive (con la presenza del campione di basket Alessandro Abbio) e “test” di mezzi di trasporto ecologici dalla bicicletta agli autobus. In programma anche laboratori artistici ed attività per bambini e ragazzi fino al concerto conclusivo delle 18 con Sabrina Pallini & The Dots.

“I temi e il format di Circonomìa – chiudono gli amministratori braidesi – si sposano perfettamente con la nostra due giorni dedicata alla mobilità sostenibile in una formula dinamica e innovativa per un evento di comunicazione e sensibilizzazione davvero coinvolgente in cui concretizzare il tema della mobilità sostenibile attraverso attività che spaziano dallo sport alla musica e che si rivolgono a tutti, dai bambini agli adulti. A queste si affiancano spazi di riflessione e condivisione delle tematiche e dei contenuti che vedranno la partecipazione di rappresentanti del tessuto sociale, economico e culturale di Bra e dintorni per dare una forma concreta, costruttiva e rivolta al futuro a quello che, fin dai mesi scorsi, abbiamo voluto sintetizzare con lo slogan ‘Cambia marcia, usa la testa’”. Il finesettimana sarà anche l’occasione per esaminare i primi risultati del questionario sulla mobilità sostenibile che si può compilare attraverso il sito www.comune.bra.cn.it o al link https://goo.gl/forms/HAsztpW6pyWYhdLC2. Il programma completo dell’evento è disponibile su www.turismoibra.it.

“Cambia marcia, usa la testa” è un evento organizzato dal Comune di Bra con la cooperativa Erica e il supporto di Egea, Banca di Cherasco, Atlante –Montello, Uisp, Ascom, Tu Langhe e Roero, Lifegate, Libero Mondo. 

Per consentire l’introduzione di un nuovo sistema informatico, i Servizi Demografici del Comune di Bra resteranno chiusi lunedì 29 e martedì 30 maggio 2017.

E’ fissata per martedì 30 maggio 2017 alle 10,30 la cerimonia ufficiale per il conferimento della cittadinanza onoraria al II Reggimento Alpini, come stabilito all’unanimità dal consiglio comunale che aveva votato la delibera nella seduta dell’11 aprile scorso.