Notizie Home

Ad un anno dalla scadenza dell’appalto per la raccolta dei rifiuti in città, il Comune di Bra ha deciso di avviare un percorso di avvicinamento partecipato al rinnovo, attraverso una serie di azioni e sperimentazioni incentrate sul miglioramento del decoro urbano e sulla razionalizzazione dei servizi. Già a partire da maggio 2017, saranno avviate una serie di sperimentazioni con una rimodulazione dei passaggi settimanali, passando da tre a due nella raccolta dell’organico, per alcune zone cittadine limitrofe a quelle dove due passaggi ogni sette giorni sono già la regola.

Tre giorni per confrontarsi e riflettere sul concetto di “cittadinanza attiva”: si sono ritrovati a Sampeyre, dal 12 al 14 aprile, i giovani partecipanti al Progetto “Generazione in Movimento”, realizzato nell’ambito del Piano Locale Giovani e del Fondo Nazionale per le politiche Giovanili, con il coinvolgimento dei Comuni di Bra, Cherasco, Sommariva Bosco, Santa Vittoria d’Alba e Sanfrè.

L’approvazione del rendiconto finanziario 2016 sarà uno dei temi cardine del consiglio comunale di Bra, convocato dal presidente Biagio Conterno per le 17.30 di giovedì 27 aprile 2017. Durante la seduta, in programma nella sala “Achille Carando” del Palazzo municipale, verrà esaminata anche la seconda variazione al bilancio di previsione 2017/2019. Sarà possibile seguire il consiglio comunale in diretta streaming a questo link oppure, dal giorno successivo, in differita sul canale You Tube “Comune di Bra”. (em)

In seguito agli eventi alluvionali di fine novembre 2016, la Regione Piemonte ha pubblicato l’elenco delle aree che hanno subito danni ai terreni e alle strutture agricole e che possono, secondo quanto stabilito dal Decreto Ministeriale del 28/03/2017, fare richiesta di contributi per il ripristino di quanto danneggiato da piogge ed esondazioni.

E’ stato firmato ieri nella Sala Congregazioni di Palazzo Civico il protocollo d’intesa tra le città di Torino, Alba e Bra, le Atl Torino, Atl Alba, Bra, Langhe e Roero e la Regione Piemonte. Obiettivo comune è combinare le capacità attrattive complementari: la straordinaria ricchezza storica e culturale di Torino unitamente all’offerta enogastronomica e paesaggistica di Langhe e Roero, distretto riconosciuto patrimonio mondiale dall’Unesco.
Gli enti territoriali si impegnano a svolgere attività di promozione congiunta, nazionale e internazionale, attraverso un lavoro di sinergia per la pianificazione delle iniziative allo scopo di incrementare i flussi turistici.