Sono i contributi previsti dalla regionale n. 15/1989 inerente i lavori di ristrutturazione, risanamento, manutenzione straordinaria effettuati su edifici di culto delle confessioni religiose legalmente riconosciute. Il contributo interessa unicamente lavori ancora da effettuare o in corso di esecuzione in caso di disavanzo economico.

Cosa occorre: domanda in bollo in duplice copia presentata dal legale rappresentante della confessione; autorizzazione a presentare domande da parte dell'ordinario diocesano o equivalenti; descrizione dell'intervento; relazione illustrativa con cenni storici sull'edificio; computo metrico estimativo redatto da professionista abilitato o preventivo di spesa della ditta incaricata dei lavoratori; tavole grafiche (se necessarie); documentazione fotografica; piano finanziario che indichi il costo totale delle opere con la precisazione delle quote finanziarie a carico dell'Ente richiedente, della quota finanziaria a carico di altri enti, altri contributiche si possono acquisire, la situazione di disavanzo finanziario.

 

Tempi: le domande devono essere presentate entro il 31 ottobre di ogni anno.

 

 

Tempi di conclusione del procedimento: Assegnazione contributi: deliberazione consiliare per approvazione: contestuale all'approvazione del bilancio di previsione; Determinazione acconto 80% per inizio lavori: 60 giorni dal deposito della dichiarazione inizio lavori; determinazione del saldo 20%: 60 giorni dal deposito della documentazsione di spesa; restituzione contributi di concessione indebitamente percepiti: giorni 90 dalla richiesta.