E’ stata una vera e propria gara di solidarietà territoriale quella che ha permesso, grazie alle donazioni di oltre 60 realtà locali tra Comuni, aziende, associazioni e privati cittadini, di acquistare un nuovo ed efficiente automezzo multifunzione a supporto dell’attività del Distaccamento Vigili del Fuoco volontari di Bra.

Il mezzo per la gestione degli interventi di emergenza sarà ufficialmente consegnato al Corpo dei Vigili del Fuoco nella mattinata di sabato 8 dicembre 2018 a Bra, nell’ambito di una cerimonia ufficiale a cui parteciperanno l’assessore regionale alla Protezione Civile Alberto Valmaggia, il direttore regionale dei Vigili del Fuoco Piemonte Cosimo Pulito e il comandante provinciale dei Vigili del Fuoco Marco Frezza, oltre ai donatori che hanno contribuito all’acquisto e all’associazione Amici dei Pompieri, che ha collaborato alla raccolta fondi.

La cerimonia si svolgerà in piazza Caduti per la Libertà, davanti al Palazzo Comunale: qui, alle 10, si procederà alla consegna ufficiale della nuova strumentazione, con interventi delle Autorità presenti e tributo ai donatori. Alle 11 è programma la Santa Messa in onore di Santa Barbara, patrona dei Vigili del Fuoco, nella attigua Chiesa parrocchiale di “Sant’Andrea”. (em)

(foto di archivio)

Info: Città di Bra – Ufficio Stampa
tel. 0172.438281 – urp@comune.bra.cn.it

In evidenza

  • Avviso servizi Ecosportello 19 gennaio

     A causa di un guasto alle reti telefoniche e alle linee dati, la funzionalità dei servizi dell'Ecosportello è ridotta. Nell'auspicio di una pronta risoluzione da parte del gestore del servizio telefonico, si comunica che nella giornata di oggi (sabato 19.01) non sarà possibile effettuare la consegna alle utenze commerciali.  

  • Le ultime notizie

    Linea diretta con il Palazzo comunale.  

  • Info rifiuti: i contatti dell'Ecosportello

      Si ricorda che per tutte le informazioni inerenti i rifiuti e il servizio di igiene urbana e per la consegna dei kit per la differenziata, è attivo l'Ecosportello. L'ufficio, con accesso da piazza Caduti per la Libertà oppure dal cortile di Palazzo Garrone, è aperto tutte le mattine dal lunedì al sabato dalle 8.30 alle 12.30, oltre ai pomeriggi del martedì (13.30 – 17) e del giovedì (15 – 18.30). L’Ecosportello è raggiungibile telefonicamente al numero 0172.201054 o, via mail, all’indirizzo: ecosportello@strweb.biz. Dal 17 dicembre 2018 al  2 febbraio 2019,  l'Ecosportello è aperto con orario continuato dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 17 e il sabato dalle 8 alle 15

  • Servizi Socio Assistenziali

    E' stata formalizzata la gestione associata in convenzione dei servizi socio-assistenziali tra i Comuni di Bra (ente capofila), Ceresole d’Alba, Cherasco, La Morra, Narzole, Pocapaglia, Sanfrè, Santa Vittoria d’Alba, Sommariva del Bosco, Sommariva Perno e Verduno. In questa sezione del sito web tutti i riferimenti relativi alle aree di intervento, alle sedi territoriali e ai contatti. 

  • Pubblicate le graduatorie di ammissione al Nido per il 2018/2019

    Sono pubblicate nell'apposita sezione del sito web (Servizi e procedimenti/Asilo Nido) le graduatorie di ammissione all'Asilo nido comunale per l’anno educativo 2018/2019. 

  • BDAP - Banca Dati Amministrazioni Pubbliche: link parte lavori

     E' possibile accedere alle informazioni che il nostro Comune ha inviato alla BDAP (Banca Dati delle Amministrazioni Pubbliche del Ministero dell’Economia e delle Finanze) ai sensi del dlgs 229/2011 e secondo le modalità previste dal DM 26/02/2013.  Di seguito il link del Comune di Bra per accedere allla BDAP: Comune di Bra/BDAP .      

  • ZTL centro storico: i moduli per l'accesso

    Stanno per partire i controlli mediante telecamere dei varchi di accesso alla Ztl del centro storico. Residenti, titolari di posti auto, lavoratori ed altri soggetti che secondo la relativa ordinanza possono accedere all'rea, dovranno comunicare al comando di Polizia municipale i dati dei propri veicoli. I moduli per richiedere l'accesso.

  • Obbligo di pulizia di fossi e strade private

    Un'ordinanza comunale impone la pulizia di fossi e strade private ai proprietari di edifici e terreni prospicenti strade comunali o vicinali. Il motivo: impedire il ristagno di acqua sulla strada e il regolare deflusso. La sanzione può arrivare fino a 500 euro. La notizia.