Crowdfunding civico

Prosegue l’attività della Scuola Pace “Toni Lucci” di Bra. Dopo l’avvio del 27° ciclo di incontri promossi dalla realtà braidese e dall’Ufficio Pace comunale con l’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i Rifugiati Filippo Grandi, venerdì 16 novembre 2018 è la volta della presentazione del progetto internazionale “Living Peace”. A condurre la serata, ad ingresso libero e in programma alle 20.30 nella sala Auditorium del centro culturale “Giovanni Arpino” di largo Resistenza, sarà Cecilia Landucci, referente della sezione italiana del progetto.

“Living Peace” è un progetto formativo di educazione alla pace che ha coinvolto, negli ultimi cinque anni, più di 127 mila bambini e ragazzi e 20 organizzazioni internazionali in 113 Paesi dei 5 continenti. “Crediamo nella necessità di un’affermazione della cultura della pace – spiegano i promotori del progetto, sostenuto da New Humanity, A.M.U. e Movimento Ragazzi per l’Unità -, l’unica che possa rispettare e rispondere alle domande più vere e profonde di tutti e di ciascuno, nell’impervio cammino verso la fraternità universale”.

A introdurre l’incontro del 16 novembre, dal titolo “Piccoli eroi per grandi obiettivi”, saranno gli ex allievi della scuola “Edoardo Mosca”. Il giorno successivo, sabato 17 novembre, il progetto sarà il filo conduttore di un laboratorio rivolto a educatori e insegnanti. Maggiori informazioni scrivendo a scuoladipacedibra@gmail.com. (em)

 


Info: Città di Bra – Scuola di Pace
tel. 0172.412283 – scuoladipacedibra@gmail.com