Mobilità sostenibile, qualità della vita e ipotesi di progettualità per una città sempre più a misura di cittadino: questi gli argomenti affrontati questa mattina, martedì 14 marzo 2017, dal Consiglio comunale dei Ragazzi di Bra. I baby consiglieri, dopo il saluto del sindaco Bruna Sibille, della Giunta comunale e del consigliere delegato Nino Cornaglia, hanno lavorato sul tema della mobilità, individuato dall’assemblea a inizio anno come filo conduttore dell’attività del biennio, insieme al recupero degli spazi urbani. Con l’aiuto di Matteo Monge della Cooperativa Erica di Alba, i ragazzi hanno ipotizzato percorsi di mobilità alternativa per raggiungere luoghi di interesse, hanno riconosciuto i danni ambientali che derivano da un utilizzo non razionale dei mezzi di trasporto – dall’inquinamento al consumo del suolo, dal degrado all’aumento dell’incidentalità e dello stress psicofisico –, approfondendo poi la conoscenza di modalità più sostenibili, come bicicletta, auto e bus elettrici, treni, fino ad arrivare a servizi di condivisione come il car e il bike sharing. Il Consiglio comunale dei ragazzi ha poi realizzato alcuni video preparatori all’evento clou del progetto “Cambia marcia, usa la testa!”che, in primavera, interesserà la città intera. A tal riguardo, prosegue il percorso di formazione, approfondimento e consapevolezza sul tema della mobilità sostenibile avviato a inizio anno che, oltre a coinvolgere il Consiglio comunale dei ragazzi, prevede momenti di incontro anche con le scuole, gli insegnanti, i formatori e la cittadinanza. (em)

Info:     Città di Bra – Ufficio Stampa

            Tel. 0172.438278 – urp@comune.bra.cn.it