Alle ore 17, presso la Sala del Consiglio Comunale di Bra, si è svolta la presentazione del dvd Pollenzo. Un borgo a nuova vita, testimonianza per immagini dell’opera di recupero e di riqualificazione delle meraviglie archeologiche della cittadina di Pollenzo - Bra. Hanno preso parte alla presentazione con i loro interventi la Soprintendente per i Beni Archeologici del Piemonte Marina Sapelli, il Sindaco di Bra Camillo Scimone, l’Assessore alla Cultura del Comune di Bra Michelino Davico, l’Assessore ai Lavori pubblici Gianfranco Dallorto, la curatrice del progetto di ricerca e di restauro di Pollenzo Maria Cristina Preacco e il produttore del dvd Marco Ferrero. Il Sindaco Scimone ha sottolineato l’importanza della storia di Pollenzo, antichissimo centro nato due secoli prima di Cristo, e ha elogiato quest’opera di riqualificazione, che ha riportato all’originario splendore i resti della primitiva città romana. Ha poi ringraziato la Soprintendenza, la Pro Loco di Pollenzo e tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione del dvd, strumento di studio e di divulgazione, rimarcando come si rivelino sempre fruttuose le iniziative che, unendo finanziamenti pubblici e privati, avvicinano la gente comune alla cultura e all’arte. L’Assessore Davico ha invece ricordato le numerose iniziative culturali promosse dall’amministrazione comunale di Bra durante tutto l’anno e l’impegno a far diventare la manifestazione Cheese un evento non solo incentrato sull’enogastronomia, ma aperto a momenti, come questa presentazione, di carattere strettamente culturale. Davico ha poi espresso il desiderio di creare una seconda edizione del dvd in lingua inglese e tedesca, per venire incontro alla sempre più alta affluenza di turisti stranieri nel territorio di Bra, desiderosi di scoprirne le bellezze storiche e artistiche.
La Soprintendente Sapelli ha descritto nel dettaglio l’opera di riqualificazione e recupero delle bellezze archeologiche di Pollenzo iniziata nel 2001. Come mostra bene il dvd, proiettato per i presenti al termine degli interventi, il progetto, finanziato dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, ha ridato vita a edifici altrimenti lasciati all’abbandono, ha scoperto antiche parti murarie e manufatti (poi restaurati) e ha riqualificato il centro cittadino con nuove fogne e una più efficace illuminazione. É stata così riportata al suo originario splendore la chiesa della Madonnina, ora centro di documentazione, sono stati scoperti e restaurati resti di antiche pavimentazioni con mosaici, oggi visibili a tutti, e si sta creando un percorso turistico con pannelli didattici posti nei luoghi di maggiore rilevanza archeologica. Il ricco dvd testimonia inoltre il ritrovamento di parti dell’anfiteatro romano ormai del tutto scomparso e di nuove aree sepolcrali. Anche da parte della Sapelli è giunto l’auspicio di future collaborazioni tra Soprintendenza e Città di Bra.
Maria Cristina Preaco, curatrice con Egle Micheletto dell’opera di ricerca e di restauro, ha voluto ricordare come la presenza a Pollenzo dell’Agenzia e dell’Università di Scienze Gastronomiche sia stata di grande impulso per la realizzazione di questo progetto, che continuerà in futuro e che non ha ancora esaurito i suoi intenti di riqualificazione.