“Voglio fare con te / quello che la primavera fa con i ciliegi”. Questi i versi di una celebre poesia di Pablo Neruda che, mercoledì 20 aprile 2005 alle ore 21, troveranno nella calda voce di Oliviero Corbetta, uno dei più noti doppiatori italiani, un'interpretazione d'eccezione al Teatro Politeama di Bra. Titolo dello spettacolo: “E' la parola un'ala del silenzio”. Sulla scena nessuna sperimentazione ma la rivalutazione di una capacità di ridare voce a sentimenti profondi, risalendo all'essenzialità della poesia, del suono delle parole, dell'interrogarsi attraverso gli strumenti dell'arte e della cultura su quali sono le insopprimibili domande che promanano dall'animo umano. Questi i contenuti della poesia di Pablo Neruda, il grande scrittore cileno premio Nobel per la letteratura nel 1971 e scomparso nel 1973, ma anche il senso dello spettacolo che sarà portato in scena dall'associazione dei “Liberipensatori Paul Valery” e che vedrà sul palco del teatro braidese, oltre ad Oliviero Corbetta, Maria Dolores Gonzales Manzano.
Altro elemento fondamentale della rappresentazione, la colonna sonora con musiche eseguite dal vivo dal Saxea quartet composto da Diego Borotti, Diego Maschera, Roberto Regis e Marco Tardito. Prevendite degli ultimi posti disponibili all'Ufficio Turismo e Manifestazioni della Città di Bra in via Moffa di Lisio 14 (tel. 0172.430185 – turismo@comune.bra.cn.it).