Hanno ospitato gioielli, ora sosterranno alcune gemme scelte tra i balocchi dei tempi passati. Questo il destino di tre scaffali che la famiglia Berrino, eredi di Giovanni noto titolare di una gioielleria cittadina, hanno voluto donare alla Biblioteca civica di Bra per essere utilizzati nell'allestimento del Museo del giocattolo, istituto che sarà realizzato presso il Centro culturale polifunzionale “Giovanni Arpino”. Le vetrine, in legno su ruote e di ottima fattura, sono alte oltre due metri con uno sviluppo complessivo di quasi sei metri in larghezza, saranno dotate di vetri antisfondamento e riverniciate, consentendo così all'Amministrazione comunale di disporre, a costi limitatissimi, di strutture caratteristiche ed in ottimo stato. Questo anche in rapporto al fatto che molti dei lavori di manutenzione saranno realizzati in economia dagli operai dell'Amministrazione comunale. (rg)