Notizie Home

Nel primo trimestre del 2005 sono calati vistosamente gli incidenti stradali accaduti a Bra rispetto all’anno scorso. E questo il quadro che emerge dall’attività del Comando braidese della Polizia Municipale che è dovuta intervenire in diciotto incidenti stradali nei primi tre mesi dell’anno. La differenza rispetto allo scorso anno è notevole: nell’analogo periodo del 2004 gli incidenti furono trentuno.
Il calo si presume sia dovuto all’effetto deterrente della patente a punti e alla costante presenza di posti di controllo delle forze dell’ordine (Polizia Municipale, Carabinieri, Polizia Stradale), elementi che possono aver indotto gli automobilisti ad un maggior rispetto delle norme sulla circolazione stradale.

Possibili disagi agli utenti dell'acqua potabile a Bandito, a partire da lunedì 18 sino a giovedì 21 aprile 2005, in considerazione dei lavori di adeguamento delle tubature dell'acquedotto che si stanno realizzando nella frazione di Bra. A comunicarlo all'Amministrazione comunale è stata la società concessionaria del ciclo idrico cittadino, la Tecnoedil, che ha però preannunciato che tali disservizi si verificherebbero solo nelle ore notturne, tra le 22 e le sei del mattino, periodo durante il quale saranno effettuati gli interventi proprio per minimizzare il disagio dei residenti.

Saranno ancora in ventimila, come successe lo scorso anno, o di più a passeggiare sotto i padiglioni del Mercato coperto di Bra in occasione dell'edizione 2005 di “Bra in fiore”. Questo uno degli interrogativi che accompagna il nuovo appuntamento con la grande vetrina che la città cuneese vuole offrire ai prodotti della natura, con vivaisti che esporranno, dal 21 al 25 aprile 2005, fiori, piante, macchine agricole, arredo giardino, strumenti di irrigazione e sementi, trasformando lo spazio coperto di piazza XX Settembre in un'enorme e profumato spazio verde.

Hanno ospitato gioielli, ora sosterranno alcune gemme scelte tra i balocchi dei tempi passati. Questo il destino di tre scaffali che la famiglia Berrino, eredi di Giovanni noto titolare di una gioielleria cittadina, hanno voluto donare alla Biblioteca civica di Bra per essere utilizzati nell'allestimento del Museo del giocattolo, istituto che sarà realizzato presso il Centro culturale polifunzionale “Giovanni Arpino”.

La Resistenza vista dalla prospettiva di chi si è prodigato per aiutare la popolazione civile. Questo il taglio che Bra riserva al programma di eventi che ricorderanno il sessantesimo anniversario dalla Liberazione. Due gli appuntamenti centrali, oltre alla rituale cerimonia del 25 aprile: uno spettacolo di balletto, poesia e canto in programma giovedì 21 aprile al Teatro Politeama e dedicato alla figura di Giorgio Perlasca, ed un secondo momento, giovedì 28 al Centro culturale “Arpino”, con un convegno che si propone di delineare il ruolo avuto dal clero nella Resistenza. Il programma degli eventi è stato realizzato in collaborazione tra l'Amministrazione comunale di Bra, il Comitato cittadino per l'affermazione dei valori del 27 gennaio e del 25 aprile, l'Amministrazione provinciale di Cuneo e l'Istituto storico della Resistenza della Provincia di Cuneo.