L’incredibile storia d’esilio del poeta cileno Pablo Neruda, simbolo della lotta ai totalitarismi del XX secolo, sbarca in piazza Giolitti, a Bra, giovedì 24 agosto 2017, nell’ambito della rassegna di cinema d’autore itinerante “Periferia cuore della città”. La pellicola, diretta da Pablo Lorraín e presentata in concorso al Festival di Cannes 2016 nella sezione Quinzaine des Réalisateurs, è ambientata nel Cile del 1948, quando il neo eletto presidente Gabriel González Videla volta faccia ai partiti di sinistra che lo avevano aiutato nell’ascesa al potere, proibendo l’azione del Partito Comunista appoggiato da Neruda. Inizierà un periodo turbolento e difficile per il poeta – interpretato da Luis Gnecco – che, per sfuggire all’incarceramento, si darà all’esilio insieme alla moglie pittrice Delia del Carril. L’azione si concentra sulle dinamiche nate con il totalitarismo di Videla, la volontà del poeta di far sentire la sua voce democratica e le controversie nei confronti dell’investigatore Óscar Peluchonneau, incaricato del suo arresto. A raccontare le vicende è proprio quest’ultimo – interpretato da Gael García Bernal – in preda a una sorta di ossessione per il poeta fuggitivo che, nonostante le difficoltà, coglierà l’occasione per dar voce alle proprie idee di libertà e di democrazia, a livello mondiale.

La rassegna di cinema all’aperto prosegue nei quartieri e frazioni di Bra sino a inizio settembre: i prossimi – e ultimi – due appuntamenti sono con “Sing!” (31 agosto, Madonna Fiori) e “La La Land” (7 settembre, Pollenzo). Tutte le proiezioni sono ad ingresso libero fino esaurimento posti, con inizio alle 21.30. Maggiori informazioni all’ufficio turistico comunale al numero telefonico 0172.430185 e sul sito web www.turismoinbra.it. 

Info: Città di Bra – Ufficio Manifestazioni e Turismo

tel. 0172.430185 – turismo@comune.bra.cn.it